Home Basket NBA: Bradley Beal fa 30 punti di media, ma è fuori dagli...

NBA: Bradley Beal fa 30 punti di media, ma è fuori dagli All-NBA Team

53
0
WASHINGTON, DC - MARCH 10: Bradley Beal #3 of the Washington Wizards looks on against the New York Knicks during the first half at Capital One Arena on March 10, 2020 in Washington, DC. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, User is consenting to the terms and conditions of the Getty Images License Agreement. (Photo by Patrick Smith/Getty Images)

Proprio non va giù a Bradley Beal di essere rimasto fuori dagli All-NBA Team, e non è il solo a pensare che sia stata commessa un’ingiustizia. Appena usciti i 15 nomi dei primi tre quintetti stagionali la guardia di Washington – non trovando il suo nome – ha iniziato a sfogare su Twitter tutta la sua delusione, sottolineando le sue grandi cifre in stagione. E in effetti Beal in regular season ha messo a referto 30.5 punti, 6.1 assist e 4.2 rimbalzi di media. Si tratta del terzo giocatore della storia come media punti a restare fuori dai migliori quintetti dopo Walt Bellamy nel 1961-62 con 31.6 e Bob McAdoo nel 1975-76 con 31.1. E addirittura il primo a non essere selezionato dopo aver chiuso una stagione da oltre 30 punti e 6 assist. Una situazione che l’interessato ha trovato “ridicola”, postando un video di una vecchia intervista di DeMarcus Cousins in cui il centro – allora ai Kings – ripete appunto più e più volte “It’s ridicolous”.

Beal è stato il terzo degli esclusi dopo Middleton e Embiid, collezionando solo 32 punti con 0 voti per il primo quintetto, 3 per il secondo e 23 per il terzo. Un risultato che ha sorpreso anche il rookie dell’anno Ja Morant, che sempre su Twitter si è chiesto come lui e Trae Young potessero essere rimasti fuori dagli All-NBA Team. E lo stesso Beal ha sottolineato come le sue prestazioni lo portino – a suo parere – tra i grandi del gioco, postando una foto in cui regge un poster con la scritta “All World”, le sue cifre stagionali e la nota che solo campioni come Oscar Robertson, Michael Jordan e James Harden abbiano mai combinato numeri del genere. Di sicuro a penalizzare Beal lasciandolo fuori dai tre migliori quintetti è stata la stagione negativa dei Wizards, fuori dai playoff con 25 vittorie e 47 sconfitte.

Fonte: Sky Sport